X
Back to the top

Piercing Lingua Milano

Piercing alla lingua: procedura

Fare un piercing alla lingua è un gesto di stile e audacia, ma anche un processo che esige attenzione e maestria. Nello specifico, il piercer inizia con un’accurata valutazione della lingua, controllando la presenza di vene ed evitando così di incorrere in emorragie. Inoltre, il piercer valuta anche la particolare anatomia per scegliere il punto esatto per il piercing, posizionato di solito al centro, al fine di ridurre i rischi.

piercing alla lingua si eseguono con l’utilizzo di un ago, monouso o sterile. Dopo di che, si seleziona poi un barbell adeguato, più lungo rispetto all’altezza della lingua, per gestire il gonfiore che segue, assicurando che il piercing non venga inglobato dalla lingua in espansione.

Scegliere di fare questo piercing a Milano vuol dire affidarsi a veri professionisti come noi, che pongono la bellezza, l’individualità, e soprattutto la sicurezza al primo posto. È un’esperienza che fonde modernità e attenzione al dettaglio, garantendo un servizio di alto livello.

Piercing lingua Milano: I diversi tipi

Piercing Tongue

Il piercing alla lingua, noto anche come “tongue piercing”, è oggi tra i più popolari. Le sue origini si estendono a epoche lontane, dove era praticato come rituale da membri influenti della società. Questo tipo di piercing è posizionato verticalmente al centro della lingua e comunemente adornato con un bilanciere, una barra terminante con una pallina.

Piercing Venom

Il piercing “Venom” si caratterizza per due fori paralleli e simmetrici, posizionati vicino alla linea mediana della lingua e orientati verso la punta. Esistono due tecniche per effettuare questo tipo di piercing: la prima prevede due fori verticali, effettuati dall’alto verso il basso o viceversa, mentre la seconda tecnica comporta una perforazione orizzontale della lingua, permettendo alle estremità del gioiello di emergere dai lati della lingua.

Piercing Marley

Il piercing “Marley” viene realizzato perforando il frenulo, quel sottile tessuto che unisce la parte inferiore della lingua alla base della bocca. Questo tipo di foratura tende ad essere meno dolorosa data la minore irrorazione sanguigna del lembo di carne. Tuttavia, la delicatezza del frenulo richiede una manipolazione cauta per prevenire strappi. Per adattarsi meglio a questa specifica area, si opta generalmente per un piercing con una barretta curva.

Piercing Smiley

Il piercing “Smiley” è posizionato nel sottile frenulo che unisce il labbro superiore alla gengiva, visibile principalmente quando si sorride. Si trova sulla gengiva sopra gli incisivi, rendendo questo piccolo piercing interno al labbro discreto, ma capace di conferire un tocco unico al sorriso.

Piercing Snake Eyes

Il piercing “Snake Eyes” consiste in una barra inserita orizzontalmente alla punta della lingua, creando un’illusione visiva simile agli occhi di un serpente. Questo tipo di piercing offre un effetto visivo straordinario, facendo sembrare la lingua simile alla testa di un serpente, per un aspetto decisamente ipnotico e distintivo.

Guarigione del piercing alla lingua

Per una guarigione efficace del piercing alla lingua, che generalmente richiede dalle 4 alle 5 settimane, è fondamentale seguire alcune linee guida. Inizialmente, si può osservare un gonfiore significativo della lingua, che andrà gradualmente riducendosi.

È vitale evitare fumo, alcol e cibi speziati durante il periodo di guarigione per prevenire infiammazioni e ritardi nella cicatrizzazione. Anche masticare chewing gum è sconsigliato per lo stesso motivo.

Inoltre, l’igiene orale gioca un ruolo cruciale nella guarigione: è consigliato effettuare risciacqui orali più frequenti del solito, utilizzando collutori privi di alcol per evitare irritazioni alla ferita. Si può anche ricorrere a soluzioni saline sterili per disinfettare la zona in modo delicato.

È importante controllare quotidianamente il piercing per assicurarsi che le palline siano ben serrate e non vi sia il rischio di ingoiarle, dato che tendono a svitarsi facilmente.

Al termine del periodo di guarigione, si raccomanda di sostituire la barbell inizialmente più lunga con una più corta per ridurre il rischio di danni ai denti e migliorare il comfort a lungo termine. Seguendo attentamente queste indicazioni, si favorisce una guarigione sicura e rapida del piercing alla lingua.

VUOI SAPERNE DI PIÙ SU COME REALIZZARE IL TUO PIERCING AL LINGUA?

Quanto costa il piercing alla lingua?

A Milano, il prezzo di un piercing alla lingua può variare in base a diversi fattori. Questi includono: La specifica area del corpo interessata, la qualità dei materiali scelti per il gioiello e l’esperienza del professionista incaricato di eseguire il piercing.

Quando il piercing alla lingua non si può fare?

Il piercing alla lingua può essere sconsigliato in diversi casi:

  • Allergie ai materiali del piercing, richiedendo l’uso di oro o titanio;
  • Problemi dentali come denti fragili o gengive infiammate;
  • Disturbi della coagulazione che aumentano il rischio di sanguinamento;
  • Infezioni orali attive;
  • Una conformazione della lingua non adatta;
  • Un sistema immunitario indebolito, che alza il rischio di complicazioni.
Cosa si può mangiare subito dopo aver fatto il piercing alla lingua?

Subito dopo aver fatto il piercing alla lingua, segui questa guida alimentare per la guarigione:

  • Preferisci frullati proteici, zuppe fredde, e succhi non acidi a causa del gonfiore.
  • Integra cibi morbidi come gelato e gelatina quando il gonfiore diminuisce. Evita cibi caldi per la sensibilità.
  • Evita alcol. Inizia con bevande fredde, poi passa a quelle tiepide, facendo attenzione alla temperatura per evitare scottature dal metallo del piercing.
Cosa fare nel caso di infezione al piercing alla lingua?

Per mantenere la salute orale con un piercing alla lingua, segui questi passaggi:

  • Usa lo spazzolino dopo ogni pasto per eliminare i residui di cibo;
  • Effettua sciacqui con un collutorio antibatterico contenente clorexidina;
  • Applica sale marino e pulisci la superficie esterna del piercing quotidianamente con disinfettanti specifici;
  • Usa un bastoncino imbevuto di collutorio per pulire sia il foro di entrata che di uscita del piercing.