X
Back to the top

Piercing sopracciglio Milano

Piercing al sopracciglio: Procedura

Il piercing al sopracciglio, un’affermazione di stile visibile e audace, segue una procedura precisa e igienica per garantire sicurezza e bellezza. Inizialmente, l’area viene pulita e disinfettata. Un segno con un pennarello indica dove l’ago, tenuto con una pinza speciale per controllare la profondità, perforerà la pelle. Questo passaggio richiede abilità per minimizzare il dolore e assicurare la corretta posizione del gioiello, che può variare da manubri a bilancieri curvi o anelli di perline, preferibilmente in materiali come il titanio per evitare reazioni allergiche.

Dopo la perforazione, il gioiello sterile viene inserito con cura. Importante è seguire le raccomandazioni post-cura, come evitare sole, alcol e antidolorifici prima e dopo la procedura, per una guarigione ottimale. Scegliere un piercer esperto è cruciale per un’esperienza sicura e soddisfacente.

Piercing sopracciglio Milano: I diversi tipi

Piercing verticale

Piercing verticale

Il piercing verticale al sopracciglio, caratterizzato da due fori posizionati verticalmente sopra l’occhio, è un classico del body art per la sua eleganza e versatilità. Può essere eseguito su entrambi i lati del sopracciglio, spesso inclinato di 35°, e si adatta a vari stili, dal minimalista al più audace come il piercing a spirale. Questo tipo di piercing è apprezzato per la sua capacità di valorizzare ogni forma del viso, offrendo una vasta scelta di gioielli, come bilancieri, barre dritte o anelli, per personalizzare ulteriormente il look. Tuttavia, comporta una maggiore sensibilità nella zona del sopracciglio e richiede cura accurata durante la guarigione per prevenire complicazioni.

Piercing orizzontale

Piercing orizzontale

Il piercing orizzontale al sopracciglio è un’opzione audace che consente di personalizzare il proprio look senza seguire le tendenze delle sopracciglia. Realizzato con due fori orizzontali sopra l’occhio, si adatta alla forma naturale delle sopracciglia, permettendo un’espressione unica dello stile personale. Disponibile in varie opzioni di gioielli come bilancieri e anelli, può essere posizionato su entrambi i lati del viso o duplicato per un look più marcato. Questo piercing si distingue per la sua originalità e versatilità, ma richiede una cura attenta nella guarigione e può aumentare la sensibilità dell’area. È ideale per chi cerca un aspetto distintivo, pur essendo consapevole delle sue necessità di cura specifiche.

Come curare il piercing al sopracciglio

La cura del piercing al sopracciglio è fondamentale per una guarigione senza complicazioni, richiedendo attenzione e pazienza. Dopo l’applicazione, il tempo di guarigione varia tra 6 e 8 settimane, con una completa cicatrizzazione che può richiedere fino a un anno.

Per prevenire infezioni, è cruciale disinfettare il piercing due volte al giorno per le prime 8 settimane, utilizzando soluzioni saline o antisettiche. Inoltre, i gioielli più indicati sono manubri, bilancieri curvi o anelli di perline, evitando materiali pesanti o con nickel.

Durante il periodo di guarigione, è fondamentale pulire delicatamente intorno al foro con un cotton fioc o un batuffolo di cotone imbevuto di soluzione salina, facendo attenzione a rimuovere eventuali croste senza forzare. Inoltre, è importante asciugare l’area tamponandola con un fazzoletto pulito, evitando asciugamani che possono lasciare residui.

Mantenere elevati standard di igiene è essenziale: Evitare il contatto con acqua stagnante (piscine, laghi, ecc.) e non toccare il piercing con mani sporche.

È sconsigliato l’uso di creme, lozioni o profumi sul piercing. In caso di sintomi come prurito, rossore o gonfiore, indicativi di un possibile processo infiammatorio, è importante consultare un professionista per consigli su come procedere.

Seguendo queste indicazioni e monitorando attentamente le varie fasi di guarigione — dalla fase infiammatoria iniziale fino alla completa maturazione del tessuto — si può garantire una guarigione ottimale del piercing al sopracciglio.

VUOI SAPERNE DI PIÙ SU COME REALIZZARE IL TUO PIERCING AL SOPRACCIGLIO?

Quanto costa il piercing al sopracciglio?

A Milano, il prezzo di un piercing al sopracciglio può variare in base a diversi fattori. Questi includono: La specifica area del corpo interessata, la qualità dei materiali scelti per il gioiello e l’esperienza del professionista incaricato di eseguire il piercing.

Quali sono le controindicazioni del piercing al sopracciglio?

Prima di procedere con un piercing al sopracciglio, considera attentamente queste controindicazioni:

  1. Evita il piercing se sei malato o hai preso antibiotici di recente. Aspetta 2 settimane dopo l’ultima dose.
  2. Rimanda se hai appuntamenti medici che richiedono di rimuovere gioielli.
  3. Non fare il piercing se hai disturbi della coagulazione del sangue.
  4. In caso di gravidanza o post parto è meglio attendere prima di fare il piercing.
  5. Evita acqua (mare, piscina) e sauna nei primi mesi dopo il piercing.
  6. Problemi cutanei escludono la possibilità di fare il piercing.

Infine, il piercing al sopracciglio deve essere eseguito con un angolo di 40 gradi per evitare danni ai nervi della palpebra. In caso di complicazioni, consulta subito un medico.

Cosa fare in caso di rigetto del piercing al sopracciglo?

Il rigetto del piercing al sopracciglio, segnalato da pus, dolore e gonfiore, necessita di rimozione immediata. Può derivare da materiali inadatti, cattiva cura, posizionamento superficiale, o reazione del corpo all’elemento estraneo. Scegliere gioielli, come barre dritte o leggermente curve, anallergici in acciaio o titanio e seguire una corretta igiene minimizza i rischi.

Ci si può truccare con il piercing al sopracciglio?

Dopo un piercing al sopracciglio, è consigliabile evitare l’applicazione di trucco, specialmente prodotti contenenti alcol, sulla zona interessata durante la guarigione iniziale. È tuttavia possibile sistemare le sopracciglia intorno al piercing per mantenere un aspetto curato, usando pinzette di alta qualità per evitare irritazioni.